Territorio e clima

Il territorio
La Nuova Zelanda (ing. New Zealand, maori Aotearoa) è uno stato formato da due isole principali, l'Isola del Nord e l'Isola del Sud, e da numerose isole minori come l'isola di Stewart e le isole Chatham. Le due isole, sono separate dallo stretto di Cook largo appena 26 Km. La maggior parte delle isole minori sono di origine vulcanica, formate da vulcani emersi dall'oceano in epoche lontane. Il territorio si estende da sud-ovest a nord-est per circa 1500 km ed è largo al massimo 200 km. Le coste sono molto diverse tra loro: ci sono montagne che finiscono a picco nel mare e spiagge. Entrambe le isole sono attraversate da catene montuose ed è ricca di vulcani attivi. Tra essi i principali sono il Ruahpeu (2797 m.) e il Tongariro (1968 m.), situati nell’Isola del Nord. Oltre i vulcani vi sono numerose solfatare e geysers che formano sorgenti termali di fanghi ed acqua calda. Nell'Isola del Sud vi sono montagne molto alte: le Alpi Neozelandesi superano i 3000 m. di altezza; il monte più alto è il Monte Cook (Aorangi in lingua maori, ovvero "che trapassa le nubi") alto circa 3.764 m. Vi sono anche ampie zone pianeggianti che scendono verso il mare (Pianura di Canterbury). La costa è frastagliata nell'Isola del Nord mentre in quella del sud si presenta più regolare. La popolazione è distribuita in maniera non omogenea, poiché i tre quarti della popolazione vive nell'Isola del Nord, più favorevole climaticamente.

Curiosità: Aotearoa è l'antico nome dato dal popolo Maori all'odierna terra della Nuova Zelanda. Ci sono varie traduzioni del nome originale, ma quello più comunemente usato è "Land of Long White Cloud" (Ao: cloud; Tea: white; Roa: long), che significa "Terra dalla lunga nuvola bianca".

Il clima
Il clima della Nuova Zelanda risente molto dell'Oceano che la circonda. è spesso molto umido e con grandi e lunghe piogge; si hanno circa 200 giorni l'anno di pioggia o neve sulle montagne. La temperatura media è comunque mite, non conosce né il caldo soffocante né il freddo troppo rigido anche se muta con frequenza e rapidamente. Il mese più caldo è gennaio, con temperature massime che vanno in media dai 26°C dell’estremo nord ai 19°C dell’estremo sud. Luglio è il mese più freddo, con temperature che durante il giorno variano dai 15°C ai 10°C. La neve cade solo occasionalmente nelle zone non montuose e permane di rado per più di un giorno o due alle quote basse. Nella parte settentrionale dell’Isola del Nord la neve è del tutto sconosciuta.